Meta-navigazione

Loeb AG


La storia di successo di Loeb AG


«Se si usa correttamente UCC non vi sono più limiti alle modalità di collaborazione»

Fabian Imwinkelried,
responsabile IT, Loeb AG




Loeb testa nuove forme di collaborazione.

Per sostenere il lavoro in team, Loeb testa l’impiego di soluzioni Unified Communications & Collaboration (UCC). Lo fa insieme a Swisscom, che già gestisce l’IT in outsourcing.



Videoconferenza come miccia.

In che modo Loeb ha saputo di UCC? «Un collaboratore Swisscom non ha potuto presenziare fisicamente a una riunione sull’outsourcing e si è collegato con l’iPad tramite videoconferenza, ricorda Fabian Imwinkelried, responsabile IT in Loeb. «È stata un’esperienza interessante e ha suscitato in noi la voglia di UCC.»

brightcoveVideo_skipAdTitle
brightcoveVideo_skipAdCountdown
brightcoveVideo_skipAdRest
brightcoveVideo_skipAdForReal


Fatti duri: espansione più efficace grazie a UCC.

I grandi magazzini sono confrontati con una concorrenza vieppiù agguerrita, segnatamente degli shop online svizzeri ed esteri. Loeb punta pertanto su una strategia di crescita. In una prima fase verranno aperti nove nuovi negozi. L’azienda cresce e con essa anche le esigenze dal profilo dell’infrastruttura di comunicazione. «Stiamo valutando come UCC può aiutarci in questo ambito. Dalla sede, chat indipendenti e videoconferenze ci consentono ad esempio di ridurre i tempi di viaggio, di convocare in breve tempo riunioni semplici e dirette.



Fattori morbidi: UCC come parte del cambiamento culturale.

Il successo dei grandi magazzini lo fanno le persone. Loeb si impegna pertanto molto per i suoi collaboratori. Gli obiettivi sono grandi e devono riflettersi anche negli strumenti di lavoro. «UCC promuove il cambiamento verso nuove modalità di comunicazione. In futuro l’ubicazione di un collaboratore sarà indifferente. Si potrà lavorare ovunque e tutti i collaboratori saranno sempre collegati tra di loro» afferma Imwinkelried. «Se si usa correttamente UCC non vi sono più limiti alle modalità di collaborazione».



Prova e apprezza, come principio.

Loeb non si è fissata un termine. «Testiamo tutte le possibilità di UCC dal profilo della comunicazione e della collaborazione. Ci confrontiamo con questa tecnologia in modo rilassata, il nostro principio è ‘prova e apprezza’» spiega Imwinkelried. «Ciò è reso possibile da formazioni specifiche in azienda. Ci facciamo illustrare nuove possibilità e le testiamo subito insieme agli esperti di Swisscom.» Nell’ambito di incontri regolari ci si scambiano le esperienze. Il programma affronta anche questioni fondamentali. «L’utilità di UCC è pari a come lo si usa. Il principale compito sarà quello di convincere i collaboratori e di entusiasmarli.»

Loeb (PDF)



Per ulteriori informazioni





Loeb AG utilizza questi prodotti



UCC

Ricevete una soluzione personalizzata. Comunicateci ciò che vi serve e Swisscom lo realizza per voi. Informatevi ora sulle possibilità dell’integrazione di sistema.



Desiderate qualcosa di analogo? Contattateci.



Il suo contatto:

0800 800 900