Low Power Network comune della Posta e di Swisscom

LPN

La Low Power Network come base per l’Internet delle cose postali


L’interconnessione digitale delle cose offre innumerevoli possibilità per nuovi servizi, anche e soprattutto nel campo d’attività della Posta. Dalla primavera del 2017, la Posta e Swisscom collaborano a una Low Power Network (LPN) comune.


Testo e immagini: La Posta, 08 novembre 2017




La Posta mette a disposizione di Swisscom le sedi idonee per il posizionamento di altre stazioni di ricezione (gateway). In cambio la Posta può utilizzare la rete per i propri servizi e concentrarsi sullo sviluppo di nuove applicazioni.

Nel frattempo la Posta ha realizzato diversi tipi di applicazioni sulla Low Power Network e ne ha testato la fattibilità e l’economicità in un Proof of Concept.


«Smart Ordering» nella logistica di magazzino

Un ospedale di Zurigo ha dotato di smart button numerosi armadietti dei medicinali. Gli infermieri azionano ogni volta il rispettivo pulsante quando il materiale di consumo medicinale sta per finire. Il fornitore riceve un messaggio via internet e invia un rifornimento. L’ordinazione diventa così un’operazione rapida e priva di complicazioni.



«Service on Demand»: basta premere un pulsante e il Facility Management interviene

Con «Service on Demand» la Posta Immobili offre la soluzione per un Facility Management efficiente. Nell’edificio della sede principale della Posta, il Facility Management ha posizionato sugli apparecchi degli smart button collegati a Internet tramite la tecnologia wireless LoRaWAN. Se, ad esempio, occorre pulire qualcosa oppure una macchina del caffè è difettosa, basta la semplice pressione di un pulsante per mobilitare il personale di assistenza. I giri pianificati per controllare che gli scaffali delle stoviglie siano pieni, i contenitori di documenti vuoti, le macchine del caffè intatte e le stampanti funzionanti appartengono ormai al passato. «Service on Demand» chiama il Facility Management solo in caso di necessità. Per questo servizio la connettività LPN è stata integrata con stazioni di ricezione locali interne (Indoor Gateway) al fine di garantire una copertura LPN interna completa.



«Service on Demand» chiama il Facility Management solo in caso di necessità.



Buca delle lettere intelligente

La Posta ha creato un prototipo di buca delle lettere intelligente, dotata di sensori e collegata a internet con la tecnologia wireless LoRaWAN, che consente di misurare e di trasmettere i valori periodicamente con un consumo minimo di energia. Tra questi vi sono valori relativi al rumore e all’aria che possono essere utili alle autorità. Inoltre la buca delle lettere misura i movimenti di apertura: sommando a questo valore la quantità media di posta imbucata, si può ottenere il livello di riempimento.

È integrata anche un’unità di visualizzazione basata sulla tecnologia E-Ink, la stessa utilizzata negli E-Book. Per la visualizzazione di un’immagine statica, questa carta elettronica non consuma energia; solo quando cambia l’immagine è necessario un flusso di corrente. Su questi schermi è possibile visualizzare diversi tipi di informazioni, ad es. gli orari di vuotatura, i prossimi dati sulla raccolta della carta usata e degli scarti vegetali o altre informazioni sui comuni.

In un progetto realizzato insieme all’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), la Posta mette inoltre alla prova la buca delle lettere come canale di pubblicazione in caso di crisi. Grazie all’alimentazione elettrica completamente indipendente, potrebbe essere un canale appropriato per informare la popolazione, soprattutto in caso di un’interruzione di energia elettrica duratura a livello nazionale. La buca delle lettere continuerebbe a funzionare per settimane a batteria, permettendo di trasmettere notifiche dell’UFPP o degli organi direttivi e delle organizzazioni d’intervento incaricate della protezione della popolazione.




Pacchetti Smart come ulteriore campo d’impiego

L’internet delle cose apre nuove prospettive per la Posta anche in ambito di monitoraggio e tracciamento delle spedizioni. Ad esempio, durante il trasporto, un sensore mobile che accompagna un pacchetto può misurare e trasmettere costantemente valori come quelli della temperatura. In questo modo si può dimostrare, ad esempio, che non è mai stata interrotta la catena del freddo per i prodotti deperibili. In caso contrario, il sensore attiverebbe una notifica. E in caso di spedizioni delicate, trasmette un avvertimento se un pacchetto viene aperto senza autorizzazione.



Le strade verso la Smart City

Grazie a tali applicazioni, la rete LPN contribuisce a rendere una Smart City davvero smart. In tale contesto i fornitori di servizi postali e logistici possono apportare un contributo essenziale. Ogni giorno attraversano la Svizzera con i veicoli più disparati e alcuni gestiscono grandi reti di punti di accesso. Migliorando l’interconnessione di questa presenza fisica capillare si apre un grande potenziale. Ad esempio, in futuro le buche delle lettere o le fermate di AutoPostale potranno rilevare dati sulla qualità dell’aria o sull’inquinamento acustico, in base ai quali sviluppare soluzioni smart per i problemi e le esigenze delle città.



La collaborazione con Swisscom

«Swisscom è per noi un partner competente nel settore della tecnologia LoRaWAN. La collaborazione con gli interlocutori tecnici di Swisscom e Swisscom Broadcast è molto buona e riceviamo sempre uno scrupoloso supporto per l’implementazione degli apparecchi LoRa. Eventuali richieste di modifiche all’interno del portale LPN (software di gestione) vengono accolte da Swisscom e attuate, a seconda delle possibilità, in base al relativo Network Server Provider Actility. Apprezziamo soprattutto il fatto di avere un interlocutore diretto per gli ampliamenti puntuali dell’area di ricezione della Low Power Network e che le nostre esigenze vengano fatte confluire anche nella pianificazione dei rollout di Swisscom. Inoltre, per la pianificazione e il posizionamento di Indoor Gateway possiamo ricorrere in qualsiasi momento al know-how tecnico di Swisscom e in vista dell’installazione ci vengono forniti anche dei dispositivi di test. Complessivamente possiamo affermare che la collaborazione con Swisscom è piacevole e finora è stata molto soddisfacente.» - Dominic Bögli, responsabile di progetto IoT, la Posta Svizzera.





LPN Experience Center

Il piano superiore dello Swisscom Shop allo Stauffacher di Zurigo (Badenerstrasse 18) è completamente dedicato alla Low Power Network. Le PMI è i clienti commerciali possono iscriversi a una visita guidata. Vi aspettano interessanti demo live e la possibilità di scoprire valide modalità d’impiego. Vi interessa? Contattate Roger Kaspar.





Newsletter

Abbonarsi ora alla newsletter per essere aggiornati su tendenze, news del settore e indici.





Maggiori informazioni