• L’alimentazione remota del terminale (router o telefono fisso) non è possibile (in caso di interruzione della corrente non è possibile telefonare). Nell’Area clienti(opens in new tab) è possibile configurare la deviazione delle chiamate quando manca la connessione.
  • Non è più possibile utilizzare i telefoni a rotella (selezione a impulsi).
  • L’uso di cosiddetti «apparecchi per chiamate di telesoccorso» non è possibile.
  • Gli impianti d’allarme (con allarme via collegamento telefonico analogico) possono ancora essere usati solo se compatibili con l’IP.
  • La carrier preselection (preselezione di altri operatori telefonici) non viene più supportata. In alternativa, rimane possibile selezionare un altro operatore telefonico per ogni singola telefonata (in modalità call-by-call).
  • ISDN: con la telefonia di rete fissa (IP) è possibile usare più numeri di telefono. Il cablaggio e i terminali ISDN non vengono più supportati con un box Internet (questi sono supportati solo come parte del servizio universale con un Centro Business).
  • Apparecchi a noleggio (telefono fisso): in seguito alla modifica è possibile che il contratto d’affitto di un terminale venga chiuso. In questo caso Swisscom non richiede la restituzione del dispositivo, che rimane in possesso del cliente, ma non offre più alcun servizio né di manutenzione, né di garanzia.
  • Servizi supplementari di telefonia non più supportati: visualizzazione dei costi durante e al termine del collegamento, COLR (nascondi identificativo della persona chiamata), COLP (visualizza identificativo della persona chiamata), rifiuto di conversazioni R, servizio di richiamata se occupato, sostituzione dell’apparecchio terminale durante il collegamento, trasferimento di chiamata (Call transfer), deviazione delle chiamate (Call deflection), blocco numeri telefonici (PCONAC).
  • SLA Plus e SLA Premium (cioè i «Service Level Agreement», accordi vincolanti stretti con Swisscom per la fornitura di determinati servizi).