Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom e Hubject fanno progredire l’elettromobilità in Svizzera

Berna, 24 giugno 2014

Swisscom Managed Mobility e Hubject intendono unire le loro forze per favorire l’interconnessione e l’utilizzo semplice di stazioni di ricarica per veicoli elettrici sul territorio svizzero. Ciò è stato reso noto oggi stesso dalle due aziende in occasione del quinto Forum svizzero della mobilità elettrica a Lucerna. Attraverso la loro collaborazione, le due aziende vogliono anche sviluppare ulteriori servizi per far progredire l’elettromobilità in Svizzera.

La mobilità è di fondamentale importanza per la maggior parte degli svizzeri, sia a livello lavorativo che a livello privato. In Svizzera circa una persona su due possiede un autoveicolo. Secondo l’Ufficio federale di statistica, tuttavia, attualmente nel nostro Paese sono immatricolati solo circa 2’000 veicoli elettrici. Questa cifra potrebbe cambiare presto, poiché le case automobilistiche stanno sempre più introducendo sul mercato nuovi modelli concorrenziali e hanno già investito miliardi nello sviluppo di nuove tecnologie.

Swisscom Managed Mobility intende impegnarsi molto in questo mercato emergente al fine di creare esperienze convincenti per il cliente nel settore della mobilità. L’obiettivo è quello di sviluppare, nel corso dei prossimi anni, prestazioni e servizi innovativi per la mobilità del futuro orientata al cliente. Ciò presuppone l’introduzione di soluzioni per la fatturazione e il pagamento dei costi dell’energia elettrica.


Interconnessione delle stazioni di ricarica svizzere: un primo passo

In una prima fase, Swisscom Managed Mobility unirà il proprio know-how in materia di gestione della flotta e del portafoglio ICT di Swisscom alla piattaforma intercharge di Hubject. intercharge offre una soluzione volta all’interconnessione delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici in tutta l’Europa e a livello di tutti i fornitori. Grazie a questa collaborazione sarà possibile ricaricare facilmente i veicoli elettrici anche in Svizzera e collegare il mercato svizzero della mobilità elettrica alla rete europea.

Come già avviene per il roaming tra diversi gestori di rete sul mercato internazionale della comunicazione mobile, Swisscom Managed Mobility intende raggruppare i gestori e gli utenti dell’infrastruttura di mobilità elettrica alla piattaforma intercharge in modo tale da offrire al cliente finale un accesso unico e semplificato a diverse stazioni di ricarica su tutto il territorio svizzero.

Marco Reber, direttore di Swisscom Managed Mobility, vede molti vantaggi in questa collaborazione: «Le procedure di ricarica semplici e flessibili e i modelli di conteggio trasparenti sono elementi di grande importanza per il successo dell’elettromobilità. In poche parole: Swisscom Managed Mobility intende migliorare la mobilità dei nostri clienti.»


Informazioni sui partner

Swisscom Managed Mobility appartiene a BFM Business Fleet Management SA, un’affiliata al 100% di Swisscom SA con sede a Berna. Incaricata di gestire una flotta di circa 3’300 veicoli, Swisscom Managed Mobility vanta una grande esperienza sul mercato della mobilità. Per poter soddisfare le nuove esigenze di mobilità future, Swisscom Managed Mobility ha unificato la mobilità e l’ICT.

Hubject GmbH è una joint venture formata dal gruppo BMW, Bosch, Daimler, EnBW, RWE e Siemens, con sede a Berlino. Hubject gestisce una piattaforma commerciale e IT intersettoriale per l’interconnessione di fornitori di servizi, d’infrastruttura di ricarica e di mobilità.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com