Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom lancia la nuova fase LTE

Berna, 08 ottobre 2014

Navigare in internet, guardare video o lavorare in modo efficiente durante i propri spostamenti: molte persone sono sempre accompagnate da smartphone o tablet. Il traffico di dati in continua forte crescita richiede un ampliamento costante della rete di comunicazione mobile: dopo l’introduzione della rete 4G/LTE alla fine del 2012 e della rete 4G+ (LTE advanced) a metà del 2014, Swisscom testa ora le larghezze di banda 4G/LTE fino a 450 Mbit/s. I clienti potranno utilizzare le velocità più elevate probabilmente alla fine del 2015. Si prevede che a partire dall’estate prossima sarà inoltre possibile telefonare sulla rete 4G/LTE.

Il traffico di dati sulla rete di telecomunicazione wireless raddoppia ogni anno. La maggior parte degli oltre sei milioni di clienti di comunicazione mobile di Swisscom si avvale della trasmissione mobile di dati: il 71 per cento di tutti i clienti utilizza uno smartphone e il 25 per cento di loro naviga sulla rete veloce 4G/LTE. La forte crescita proseguirà in quanto già il 90 per cento circa di tutti gli smarthpone venduti da Swisscom sono compatibili con la tecnologia 4G/LTE. «Parallelamente all’intensificazione dell’utilizzo degli smartphone crescono tuttavia anche le attese per quanto riguarda i collegamenti internet mobili veloci e l’elevata disponibilità dei servizi. Pertanto Swisscom potenzia costantemente le sue reti di comunicazione mobile», così Heinz Herren, responsabile Rete di Swisscom, riassume le sfide per l’azienda di telecomunicazioni.

 

4G+ consente velocità 4G/LTE fino a tre volte maggiori

Oltre il 94 per cento dei clienti di Swisscom può già utilizzare la rete 4G/LTE. Da alcune settimane Swisscom offre in alcune località addirittura la rete 4G+ con larghezze di banda teoriche fino a 300 Mbit/s. Attualmente sono disponibili i primi smartphone che supportano queste larghezze di banda. Entro la fine del 2014 la rete 4G+ sarà presente nelle città di Berna, Bienne, Losanna, Zurigo, Ginevra, Lucerna, Lugano e Basilea. Alla fine del 2015 circa il 30 per cento della popolazione potrà avvalersi della velocità più elevata. Swisscom sta tuttavia già testando la fase tecnologica successiva. In occasione di un evento per i media tenutosi a Ittigen presso Berna Swisscom ha effettuato una dimostrazione del raggruppamento di tre frequenze 4G/LTE mediante il quale è possibile ottenere larghezze di banda teoriche fino a 450 Mbit/s. Grazie al raggruppamento e alle larghezze di banda più elevate, un numero molto maggiore di clienti può utilizzare questa cella radio in contemporanea e senza cali di velocità. Tutti gli utenti di comunicazione mobile possono così avvalersi di una capacità superiore nella rete. Si prevede che questa nuova possibilità tecnologica sarà messa a disposizione dei clienti di Swisscom alla fine del 2015. Swisscom si attende che a quel momento saranno disponibili anche i primi smartphone in grado di supportare queste velocità.

 

Con VoLTE sarà possibile telefonare sulla rete 4G/LTE

La rete LTE esistente è una pura rete di dati. Al contrario della rete 2G o 3G precedente, LTE non permette di telefonare. Attualmente quando viene stabilita una chiamata, il cellulare LTE si collega automaticamente nella rete 2G o 3G. Solo dopo che il cliente ha concluso la comunicazione, lo smartphone utilizza di nuovo la connessione veloce 4G/LTE. Con Voice over LTE (VoLTE), a partire dalla metà del 2015 Swisscom consentirà pure di telefonare sulla rete LTE. Grazie a questa tecnologia, il cliente utilizza la telefonia IP che viene trasmessa tramite la rete 4G/LTE sotto forma di dati. La tecnologia VoLTE offre ai clienti la possibilità di stabilire la comunicazione molto velocemente e di avvalersi di una qualità della voce nettamente migliore rispetto a quella di una comunicazione sulla rete 2G. Swisscom prevede che i primi apparecchi a supportare questa tecnologia saranno disponibili entro la metà del prossimo anno.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com