Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom StartUp Challenge 2014: nominate le cinque vincitrici

Berna, 19 agosto 2014

ScanTrust, eSMART, Geosatis, Hoosh e CashSentinel sono le vincitrici della seconda edizione dello Swisscom StartUp Challenge. Nel quadro di questo concorso Swisscom premia modelli aziendali avveniristici e sostiene la scena svizzera delle neoimprese. Le cinque start-up del settore tecnologico si sono distinte rispetto ai 100 partecipanti. Roger Wüthrich-Hasenböhler, responsabile della divisione operativa PMI di Swisscom, dichiara di essere impressionato dalla qualità delle contendenti: «Le neoimprese hanno confermato ancora una volta l’enorme potenziale innovativo del nostro Paese.»

L’edizione di quest’anno dello Swisscom StartUp Challenge ha attirato più di 100 partecipanti operanti nei settori ICT, Media e Cleantech. Le dieci finaliste si sono presentate per la selezione definitiva dinanzi a una giuria costituita da manager di Swisscom e da esperti di venturelab. Cinque giovani imprese sono riuscite a entusiasmare i giurati con il proprio business model: ScanTrust (Losanna), eSMART (Ecublens), Geosatis (Losanna), Hoosh (Lugano) e CashSentinel (Yverdon-les-Bains) sono le vincitrici dell’edizione 2014 dello Swisscom Challenge. Le cinque campionesse andranno in ottobre nella Silicon Valley in California, dove parteciperanno a un programma di mentoring su misura organizzato da Swisscom. «Dietro a queste start-up ci sono giovani imprenditori pieni di slancio pronti a conquistare i mercati mondiali. La gara di Swisscom schiuderà loro porte importanti nella Silicon Valley», sottolinea Roger Wüthrich-Hasenböhler, promotore della Challenge e responsabile della divisione PMI di Swisscom.


Prossima fermata: Silicon Valley

Le cinque vincitrici inizieranno il 12 ottobre 2014 il programma di mentoring nella Silicon Valley – il polo più importante su scala mondiale dell’industria informatica e dell’alta tecnologia. Qui potranno allacciare contatti con partner internazionali e investitori di pluriennale esperienza ma pure perfezionare il proprio modello aziendale con il supporto di mentori. «Approfitteremo del programma di mentoring in California per affinare la nostra idea d’impresa. Puntiamo sul mercato americano e vorremmo aprire una nostra filiale a San Francisco», precisa Reshad Moussa, Chief Business Development Officer di Geosatis, una delle cinque premiate.


La Svizzera occidentale primeggia con nuove tendenze tecnologiche

Quattro delle cinque prime classificate provengono dalla Svizzera francese. Ciò rispecchia gli sviluppi sulla scena nazionale della neoimprenditoria, dove Losanna sta assurgendo a secondo polo per start-up. Tutte le vincitrici operano inoltre in settori orientati al futuro come quello energetico, del traffico dei pagamenti senza contanti o quello degli apparecchi comunicanti (machine-to-machine). Questi settori offrono spazio per l’innovazione e per questo motivo sono particolarmente interessanti per le start-up. Roger Wüthrich-Hasenböhler, per concludere: «Visto che la Svizzera non dispone di materie prime proprie, la sua principale risorsa è il sapere. Possiamo affermare con orgoglio di essere uno dei Paesi più innovativi del mondo. Neoimprese come quelle che hanno vinto il la Challenge di Swisscom forniscono un contributo notevole in tal senso.»


Le vincitrici


CashSentinel – pagare senza contanti e in modo sicuro un’auto d’occasione

Il servizio fiduciario CashSentinel si prefigge di aumentare la sicurezza nella compravendita di vetture d’occasione. Permette di corrispondere ingenti somme di denaro con l’aiuto di un cellulare. Acquirente e venditore accettano simultaneamente l’operazione. Vengono così meno i rischi legati al versamento di anticipi o alle cospicue somme di denaro custodite nelle borse.


Geosatis – cavigliera elettronica 2.0

Consentire di reintegrare in modo semplice, umano e a prezzi convenienti i delinquenti non violenti grazie a un sistema di monitoraggio elettronico basato su GPS – è l’obiettivo perseguito da Geosatis. Essa mette a disposizione tutti i prodotti necessari a tal fine, dalla cavigliera elettronica al software di sorveglianza passando da un’apposita app. Il vantaggio è duplice: da un lato l’interessato può muoversi nel suo consueto ambiente, dall’altro è possibile risparmiare sui costi di detenzione nelle prigioni.


Hoosh – lo strumento di marketing davvero intelligente

Quale keyword targeting per Google deve scegliere un’impresa? L’online ranking è migliorato? Come aumentare il traffico sul proprio sito web? A esigenze di questo genere viene incontro Hoosh, fornitore di online marketing intelligence. Hoosh aiuta le aziende a migliorare efficacia e rendimento della loro attività in rete.


ScanTrust – protezione efficace contro la contraffazione

La soluzione di ScanTrust protegge dalle contraffazioni i proprietari di marchi e gli autori. Si basa sul codice QR riportato sugli imballaggi o direttamente sul prodotto. Il codice garantisce l’autenticità di un articolo. Il cliente scansiona il codice con un’app sullo smartphone richiamando nel contempo altri dettagli sul prodotto scelto. I dati cliente che ne scaturiscono vengono trasmessi al produttore aiutandolo a ottimizzare i suoi articoli.


eSMART – consumo energetico facilmente sotto controllo

eSMART si focalizza sul tema della riduzione dei consumi energetici. Con il suo servizio è possibile valutare a colpo d’occhio il consumo di corrente elettrica, acqua e calore per il riscaldamento. Mediante smartphone e tablet si possono gestire gli apparecchi collegati. Per i clienti è così più facile tenere facilmente sotto controllo il consumo energetico e i relativi costi.

Impressioni e dichiarazioni sullo Swisscom StartUp Challenge in un breve video: Link a Youtube

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com